Post per Amore

Archivio del January, 2010

Love bugs

con 2 commenti

Share

Scritto da Post per Amore

January 28th, 2010 alle 2:59 pm

Le pratiche inevase

senza commenti

Signore, a fare data dal mese prossimo
Voglia accettare le mie dimissioni.
E provvedere, se crede, a sostituirmi.
Lascio molto lavoro non compiuto,
Sia per ignavia, sia per difficoltà obiettive.
Dovevo dire qualcosa a qualcuno,
Ma non so più che cosa e a chi: l’ho scordato.
Dovevo anche dare qualcosa,
Una parola saggia, un dono, un bacio;
Ho rimandato da un giorno all’altro. Mi scusi,
Provvederò nel poco tempo che resta.
Ho trascurato, temo, clienti di riguardo.
Dovevo visitare
Città lontane, isole, terre deserte;
Le dovrà depennare dal programma
O affidarle alle cure del successore.
Dovevo piantare alberi e non l’ho fatto;
Costruirmi una casa,
Forse non bella, ma conforme a un disegno.
Principalmente, avevo in animo un libro
Meraviglioso, caro signore,
Che avrebbe rivelato molti segreti,
Alleviato dolori e paure,
Sciolto dubbi, donato a molta gente
Il beneficio del pianto e del riso.
Ne troverà traccia nel mio cassetto,
In fondo, tra le pratiche inevase;
Non ho avuto tempo per svolgerla. E’ peccato,
Sarebbe stata un’opera fondamentale.

19 aprile 1981
Primo Levi

Share

Scritto da Post per Amore

January 27th, 2010 alle 1:36 pm

Amore impossibile

senza commenti

Share

Scritto da Post per Amore

January 25th, 2010 alle 9:14 pm

Difendere il diritto all’indipendenza.

con 4 commenti

Le nuove generazioni straniere si trovano sempre più frequentemente in conflitto con la famiglia di origine per essere troppo occidentalizzate. Padri, e persino madri che non reggono l’impatto con i codici di un’altra civiltà, che sentono forte il disagio verso quelle figlie che sognano l’indipendenza, e che non riescono a sopportare il giudizio della comunità, per i quali il rispetto del codice tradizionale e la paura per quel che pensa il vicino valgono molto di più della felicità, se non della vita, delle figlie. E così preferiscono buttarle giovanissime nelle braccia di un nuovo padrone, il marito, per piegarle, scaricarsi della responsabilità e liberarsi dalla fatica del confronto e del dialogo.
Un modello culturale arcaico, risbattuto in faccia all’Occidente dalle nuove etnie pachistane, indiane, egiziane, marocchine che ripopolano i nostri Paesi.

Fotoframma dal film "Persepolis" di Marjane Satrapi

Fotoframma dal film "Persepolis" di Marjane Satrapi

«Viviamo con il cervello a metà. Una parte nel Paese della nostra famiglia. Una parte con i nostri amici. Che ci dicono di restare qui, di inserirci in questa società»
Almas, la diciassettenne pachistana rapita dal padre perché troppo attirata dalla vita occidentale, è salva, e sfuggirà a un matrimonio combinato con qualche sconosciuto della sua stessa etnia, contro la sua volontà.
Ma quante altre giovani straniere «troppo occidentalizzate» riusciranno a farla franca da un padre padrone?
Anche nel nostro paese non tanto tempo fa si combinavano i matrimoni ma per fortuna oggi abbiamo raggiunto il diritto all’indipendenza. L’amore per un figlio non dovrebbe essere così miope. Il diritto all’indipendenza è il più grande atto d’amore che noi occidentali possiamo insegnare.

 

Share

Scritto da Post per Amore

January 20th, 2010 alle 5:45 pm

Milano città dei single

con 3 commenti

Una recente indagine condotta dall’ISTAT e pubblicata sul Corriere della Sera ci mostra Milano come “La città dei single”.
Sono il 50,6% quasi come nelle città americane (New York nel 2007 contava un 51% di donne single).
In Italia la media è al 28,4%. La tendenza alla crescita delle famiglie single è in atto nel nostro Paese da un trentennio.
Le cause:

  • Molti giovani si trasferiscono dal Sud – i più imprenditori e preparati;
  • Molti anziani vedovi soprattutto donne;
  • La costante crescita di separati e divorziati;

Ma da quanto emerge dall’anagrafe milanese ci sarebbe un quarto “fattore single” legato all’immigrazione soprattutto da quando la Romania è entrata nella Unione europea. Oggi infatti ci sono molti ex clandestini registrati in Comune.
Risulta poi che solo il 15% siano contenti della loro condizione di single. La maggioranza la subisce.
Al di là dell’indagine qual’è la realtà…?

milanoSingle

Share

Scritto da Post per Amore

January 14th, 2010 alle 4:51 pm

MpConsulenze: il modo giusto di fare amicizia e conoscere persone interessanti.

Annunci e incontri per Lui - Appuntamenti per Lei - Annunci per Single - Annunci di Donne a Milano - Incontrare Ragazze a Milano