Post per Amore

Archivio del tag ‘commedia’

Le Fabuleux Destin d’Amélie Poulain

senza commenti

 

Prendete due persone normali di sesso opposto, fate credere a ciascuno che l’altro lo trova irresistibile e lasciateli cuocere a fuoco lento. Funziona sempre.

Nino è in ritardo. Per Amélie ci sono due spiegazioni possibili. La prima: non ha trovato la foto. La seconda: non ha ancora avuto il tempo di ricomporla, perché tre banditi, multirecidivi, che assaltavano una banca, l’hanno preso in ostaggio. Seguiti da tutti i poliziotti della zona, sono riusciti a seminarli, ma lui ha provocato un incidente. Quando ha ripreso conoscenza, non ricordava nulla. Un camionista ex detenuto l’ha raccolto, e credendolo in fuga l’ha messo in un container in partenza per Istambul. Là, è finito tra avventurieri afgani, che gli hanno proposto di andare a rubare testate missilistiche sovietiche. Ma il camion è saltato su una mina alla frontiera col Tagikistan. unico superstite, è stato accolto in un villaggio di montagna, ed è diventato militante mujahiddin. Perciò, Amélie non vede perché deve stare in quello stato per uno scemo che mangia la minestra di cavolo per tutta la vita con uno stupido portavasi in testa.

Ognuno vive come gli pare, ma oggi sembrano tutte uscite da una fotocopiatrice!

Amélie sente di essere in totale armonia con sè stessa.
In quell’istante tutto è perfetto.
La mitezza del giorno, quel profumo nell’aria, il rumore tranquillo della città.
Inspira profondamente e la vita le appare semplice e limpida.

Mai fidarsi dei trapezisti… Ti mollano all’ultimo momento.

Mia piccola Amélie, lei non ha le ossa di vetro. Lei può scontrarsi con la vita. Se lei si lascia scappare questa occasione con il tempo sarà il suo cuore che diventerà secco e fragile come il mio scheletro. Perciò si lanci, accidenti a lei!

Share

Scritto da Post per Amore

October 23rd, 2010 alle 10:22 am

Io e Annie

senza commenti

Share

Scritto da Post per Amore

October 6th, 2010 alle 1:58 pm

Provaci ancora, Sam

con un commento

“Provaci ancora, Sam” è una frase “storica”. La dice Humphrey Bogart al fido pianista Sam nel Rick’s Bar di Casablanca, anno 1942, invitandolo a suonare ancora una volta la sua canzone del cuore, quella che gli ricorda il passato amore con la deliziosa Ingrid Bergman, “Il tempo passa e va”. Film e frase sono ormai, come dicono gli americani, “oggetto di culto”. E’ evidente che Woody Allen, sfigato e bruttino, complessatissimo intellettuale newyorkese, che vorrebbe avere con le donne il successo di Bogart e essere un duro come lui, ne fa uso ironico e autoironico. Scritta nel 1969 questa commedia rimane una delle più riuscite di Woody Allen. Senza di lui non sarebbero esistiti, per esempio, né Villaggio, né Benigni o Troisi.

…alcune parti della la commedia:

ALLAN: Son contento, sapete, che siate venuti voi due.
Mi sento già un tantino meglio.
DICK: Senti, Allan. Linda e io a cena fuori, stasera. Invitiamo un’altra ragazza, e si va tutti e quattro, così.
ALLAN: Oh, no, non mi pare il caso.
DICK: Su, via, devi pure uscire fuori dal guscio.
ALLAN: Da due anni non guardo un’altra donna. Sono giù d’allenamento. Anche quando ero in allenamento non ero mica allenato.
DICK: Su, dai, Allan. Hai investito i tuoi sentimenti su un titolo azionario in ribasso. Capita, in Borsa. Il titolo è sceso, è sceso, finché è uscito del tutto dal listino. Che si fa in questi casi? Si reinveste. Magari su azioni pù salde… su un titolo che offre prospettive di crescita a medio e lungo termine.
ALLAN: Senti, fissami un appuntamento con un agente di Borsa, allora.

Leggi il resto di questo articolo »

Share

Scritto da Post per Amore

March 19th, 2010 alle 7:35 pm

MpConsulenze: il modo giusto di fare amicizia e conoscere persone interessanti.

Annunci e incontri per Lui - Appuntamenti per Lei - Annunci per Single - Annunci di Donne a Milano - Incontrare Ragazze a Milano